#SchoolMates è il programma nazionale di ARCIGAY finalizzato alla messe in rete dei gruppi scuola per il contrasto al bullismo.

0
OBIETTIVO ECONOMICO FINALE

Dal 2002 Arcigay collabora localmente con diverse scuole per la realizzazione di laboratori e percorsi di formazione sul bullismo, di destrutturazione degli stereotipi e rispetto delle differenze, con l’obiettivo di facilitare il percorso di costruzione di sé de* giovani LGBTI e di fare della scuola un ambiente inclusivo e sicuro.

I risultati conseguiti nell’anno scolastico 2015/2016 sono stati importanti: nei 1.081 laboratori e incontri a scuola abbiamo incontrato oltre 64.000 student*. Purtroppo però l’impresa è titanica: è come svuotare il mare con un cucchiao, oggi più che mai. Non solo perché a scuola l’omofobia nei commenti e nei comportamenti è molto diffusa (il 69% delle persone LGBTI è stato vittima di commenti o comportamenti negativi, e il 93% ne è stato testimone secondo la ricerca dell’Agenzia Europea dei Diritti Fondamentali). Ma anche perché c’è una crescente tendenza delle istituzioni a frenare le azioni educative su questo tema a causa, soprattutto, della crociata omofoba no-gender. 

Schoolmates cerca di superare questo ostacolo rilanciando due modelli complementari di intervento: quello classico degli interventi “dall’alto” e uno più innovativo di mobilitazione degli studenti e delle studentesse “dal basso”.

L’ostilità crescente agli interventi educativi e di empowerment a scuola ha spinto Arcigay a rivedere il programma Schoolmates con l’obiettivo di creare nuove alleanze e solidarietà nelle scuole, a partire soprattutto dagli stessi studenti e dalle stesse studentesse LGBTI ed eterosessuali.

Le azioni previste

Il Programma #SchoolMates prevede una serie di azioni specifiche:

  • Consolidare e diffondere, in tutte le associazioni Arcigay, un modello di intervento omogeneo con nuovi materiali utilizzabili anche in situazione di scarse risorse locali;
  • Promuovere e sostenere con strumenti pratici, materiali e iniziative di comunicazione, la nascita di gruppi di studenti e studentesse LGBTI ed eterosessuali interessati a costruire dal basso forme di alleanza e solidarietà;
  • Strutturare corsi di formazione permanenti per migliorare le competenze dei volontari e delle volontarie Arcigay sul territorio, incluse quelle per agire più efficacemente dove i cosidetti “no-gender” hanno creato ostilità, ma anche per fornire ai gruppi creati nelle scuole le competenze per auto-organizzarsi sui temi LGBTI.

  1. Formare volontari e volontarie Arcigay locali con nuovi strumenti adeguati non solo ad intervenire direttamente nelle scuole, ma anche a supportare gruppi di studenti e studentesse auto-organizzati in ambito LGBTI.
    Budget previsto 7.000 euro;
  2. Ideare e distribuire un kit di materiali diversificati per i laboratori a scuola e per i gruppi di studenti/esse a supporto del lavoro di solidarietà dal basso (vademecum,manuali, volantini,poster, studi e ricerche).
    Budget previsto 12.000 euro;
  3. Creare un sito web che diventi punto di riferimento educativo e divulgativo, ma anche di mobilitazione, per ragazzi e ragazze nelle scuole, con materiali da scaricare per l’auto-organizzazione.
    Budget previsto 11.000 euro.
Il problema

Dal 2002 Arcigay collabora localmente con diverse scuole per la realizzazione di laboratori e percorsi di formazione sul bullismo, di destrutturazione degli stereotipi e rispetto delle differenze, con l’obiettivo di facilitare il percorso di costruzione di sé de* giovani LGBTI e di fare della scuola un ambiente inclusivo e sicuro.

I risultati conseguiti nell’anno scolastico 2015/2016 sono stati importanti: nei 1.081 laboratori e incontri a scuola abbiamo incontrato oltre 64.000 student*. Purtroppo però l’impresa è titanica: è come svuotare il mare con un cucchiao, oggi più che mai. Non solo perché a scuola l’omofobia nei commenti e nei comportamenti è molto diffusa (il 69% delle persone LGBTI è stato vittima di commenti o comportamenti negativi, e il 93% ne è stato testimone secondo la ricerca dell’Agenzia Europea dei Diritti Fondamentali). Ma anche perché c’è una crescente tendenza delle istituzioni a frenare le azioni educative su questo tema a causa, soprattutto, della crociata omofoba no-gender. 

Schoolmates cerca di superare questo ostacolo rilanciando due modelli complementari di intervento: quello classico degli interventi “dall’alto” e uno più innovativo di mobilitazione degli studenti e delle studentesse “dal basso”.

Obiettivi

L’ostilità crescente agli interventi educativi e di empowerment a scuola ha spinto Arcigay a rivedere il programma Schoolmates con l’obiettivo di creare nuove alleanze e solidarietà nelle scuole, a partire soprattutto dagli stessi studenti e dalle stesse studentesse LGBTI ed eterosessuali.

Le azioni previste

Il Programma #SchoolMates prevede una serie di azioni specifiche:

  • Consolidare e diffondere, in tutte le associazioni Arcigay, un modello di intervento omogeneo con nuovi materiali utilizzabili anche in situazione di scarse risorse locali;
  • Promuovere e sostenere con strumenti pratici, materiali e iniziative di comunicazione, la nascita di gruppi di studenti e studentesse LGBTI ed eterosessuali interessati a costruire dal basso forme di alleanza e solidarietà;
  • Strutturare corsi di formazione permanenti per migliorare le competenze dei volontari e delle volontarie Arcigay sul territorio, incluse quelle per agire più efficacemente dove i cosidetti “no-gender” hanno creato ostilità, ma anche per fornire ai gruppi creati nelle scuole le competenze per auto-organizzarsi sui temi LGBTI.

Step intermedi
  1. Formare volontari e volontarie Arcigay locali con nuovi strumenti adeguati non solo ad intervenire direttamente nelle scuole, ma anche a supportare gruppi di studenti e studentesse auto-organizzati in ambito LGBTI.
    Budget previsto 7.000 euro;
  2. Ideare e distribuire un kit di materiali diversificati per i laboratori a scuola e per i gruppi di studenti/esse a supporto del lavoro di solidarietà dal basso (vademecum,manuali, volantini,poster, studi e ricerche).
    Budget previsto 12.000 euro;
  3. Creare un sito web che diventi punto di riferimento educativo e divulgativo, ma anche di mobilitazione, per ragazzi e ragazze nelle scuole, con materiali da scaricare per l’auto-organizzazione.
    Budget previsto 11.000 euro.

Sostieni il progetto con la tua donazione, aiutaci a realizzare #SCHOOLMATES. Puoi farlo con Paypal, la tua carta di credito o bonifico.

1.530€ di 30.000€ raccolto
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Vuoi che il 20% del tuo contributo sia destinato all'attività di un Comitato locale di Arcigay? Indicaci quale!

Totale Donazione: 10,00€ One Time