#HoQualcosaDaDirvi è la campagna permanente di Arcigay rivolta a tutt*, giovani e meno giovani, per favorire il coming out.

0
OBIETTIVO ECONOMICO FINALE

Dichiarare senza paura il proprio orientamento sessuale ai propri genitori, amici, colleghi, figli, è un gesto che se da una parte, purtroppo, ancora oggi necessita di coraggio ed orgoglio, dall’altra produce cambiamento, personale e sociale. Il “Coming Out” (“venir fuori” , “dichiararsi”) è un processo fondamentale e imprescindibile nella vita di una persona LGBTI, un gesto che aiuta a scrollarsi di dosso le incrostazioni di vergogna e di paura a cui l’ambinete omo-transfobico ha abituato: un gesto che non si esaurisce in una singola fase della vita, magari la più difficile e critica, ma continua in forme e misura diversa nell’arco di tutta la vita.

Nel 2012, l’indagine dell’Agenzia Europea dei Diritti Fondamentali mostrava come in Italia solo l’8% delle persone LGBTI era completamente “dichiarata”: il 69% delle persone LGBTI nasconde del tutto la propria identità a scuola, il 31% in famiglia, il 39% sul lavoro. Dire serenamente di sé a tutti, senza dover selezionare per paure è ancora, purtroppo, un lusso che si permette solo il 4% dei giovani e delle giovani LGBTI a scuola, il 16% in famiglia e il 15% sul lavoro.

Arcigay da sempre è impegnata a favorire il “coming out” non solo come gesto personale di amore verso se stessi  e di autenticità, ma anche per generare un cambiamento di prospettiva, personale e collettiva, in chi riceve la “dichiarazione”. #HoQualcosaDaDirvi è un’iniziativa che nasce e si sviluppa proprio con questa idea.

Le azioni previste

#HoQualcosaDaDirvi è un’iniziativa permanente di promozione della visibilità che si struttura in:

  • Una campagna di comunicazione permanente sul coming out, grazie ad un sito web in cui sono raccolte le esperienze positive nei vari contesti di vita, e risorse e materiali sul coming out;
  • Una mobilitazione collettiva permanente tramite i social media fatta di circolazione e raccolta di dichiarazioni di coming out, in formato fotografico o video, accompagnate dall’hashtag #hoqualosadadirvi;
  • Iniziative celebrative anche offline (affisioni, flashmob, ecc) durante la Giornata del Coming Out, l’11 ottobre di ogni anno, il cui calendario sarà ospitato presso il sito www.comingoutday.it.
  1. Realizzare 3 video di esperienze di persone che hanno fatto e ricevuto il coming out a scuola, in famiglia e sul lavoro.
    Budget 12.000 euro;
  2. Ideare e distribuire un kit di materiali per flash mob in strada in occasione di eventi tematici e mobilitazioni, tra cui la Giornata del Coming out, l’11 ottobre.
    Budget 12.000 euro;
  3. Creare e distribuire un vademecum sul Coming Out in famiglia, a scuola e sul luogo di lavoro, per persone LGBTI, ma anche per coloro che ricevono lo “svelamento”.
    Budget 6.000 euro.
Il problema

Dichiarare senza paura il proprio orientamento sessuale ai propri genitori, amici, colleghi, figli, è un gesto che se da una parte, purtroppo, ancora oggi necessita di coraggio ed orgoglio, dall’altra produce cambiamento, personale e sociale. Il “Coming Out” (“venir fuori” , “dichiararsi”) è un processo fondamentale e imprescindibile nella vita di una persona LGBTI, un gesto che aiuta a scrollarsi di dosso le incrostazioni di vergogna e di paura a cui l’ambinete omo-transfobico ha abituato: un gesto che non si esaurisce in una singola fase della vita, magari la più difficile e critica, ma continua in forme e misura diversa nell’arco di tutta la vita.

Nel 2012, l’indagine dell’Agenzia Europea dei Diritti Fondamentali mostrava come in Italia solo l’8% delle persone LGBTI era completamente “dichiarata”: il 69% delle persone LGBTI nasconde del tutto la propria identità a scuola, il 31% in famiglia, il 39% sul lavoro. Dire serenamente di sé a tutti, senza dover selezionare per paure è ancora, purtroppo, un lusso che si permette solo il 4% dei giovani e delle giovani LGBTI a scuola, il 16% in famiglia e il 15% sul lavoro.

Obiettivi

Arcigay da sempre è impegnata a favorire il “coming out” non solo come gesto personale di amore verso se stessi  e di autenticità, ma anche per generare un cambiamento di prospettiva, personale e collettiva, in chi riceve la “dichiarazione”. #HoQualcosaDaDirvi è un’iniziativa che nasce e si sviluppa proprio con questa idea.

Le azioni previste

#HoQualcosaDaDirvi è un’iniziativa permanente di promozione della visibilità che si struttura in:

  • Una campagna di comunicazione permanente sul coming out, grazie ad un sito web in cui sono raccolte le esperienze positive nei vari contesti di vita, e risorse e materiali sul coming out;
  • Una mobilitazione collettiva permanente tramite i social media fatta di circolazione e raccolta di dichiarazioni di coming out, in formato fotografico o video, accompagnate dall’hashtag #hoqualosadadirvi;
  • Iniziative celebrative anche offline (affisioni, flashmob, ecc) durante la Giornata del Coming Out, l’11 ottobre di ogni anno, il cui calendario sarà ospitato presso il sito www.comingoutday.it.
Step intermedi
  1. Realizzare 3 video di esperienze di persone che hanno fatto e ricevuto il coming out a scuola, in famiglia e sul lavoro.
    Budget 12.000 euro;
  2. Ideare e distribuire un kit di materiali per flash mob in strada in occasione di eventi tematici e mobilitazioni, tra cui la Giornata del Coming out, l’11 ottobre.
    Budget 12.000 euro;
  3. Creare e distribuire un vademecum sul Coming Out in famiglia, a scuola e sul luogo di lavoro, per persone LGBTI, ma anche per coloro che ricevono lo “svelamento”.
    Budget 6.000 euro.

Sostieni il progetto con la tua donazione, aiutaci a realizzare #HoQualcosaDaDirvi. Puoi farlo con Paypal, la tua carta di credito o bonifico.

4.316€ di 30.000€ raccolto
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Vuoi che il 20% del tuo contributo sia destinato all'attività di un Comitato locale di Arcigay? Indicaci quale!

Totale Donazione: 10,00€ One Time